REGOLAMENTO

Premessa importante
Tratto dal GAS Fidenza, primo Gas in Italia:
1. Le prestazioni dei soci per i fini dell'Associazione sono da ritenersi di VOLONTARIATO e quindi gratuite.
2. Chiunque condivida le finalità e i metodi dell'Associazione e si impegni a rispettarne il carattere solidaristico può associarsi a titolo personale o come famiglia.
3. La quota di iscrizione è definita dall'assemblea e costituisce un fondo cassa per le spese organizzative.
4. L'assemblea delibera inoltre la quota sociale annuale che ha lo scopo di finanziare tutte le iniziative di informazione, divulgazione ecc. previste dallo statuto.
5. Il pagamento della merce richiesta dai soci è da effettuarsi all'ordine. Esso dovrà essere in contanti o con versamento su conto corrente dell'Associazione.
6. E' previsto il rimborso spese ai soci su presentazione di adeguata documentazione. Per le spese non documentabili si effettuerà un rimborso di tipo forfettario deliberato dal Presidente.
7. Il costo del trasporto di ogni singola consegna verrà addebitato in modo proporzionale alle singole ordinazioni.
8. Qualora il trasporto sia effettuato da soci, verrà calcolato dal C.D. un costo che tenga conto sia delle spese vive sostenute e documentate che di una tariffa chilometrica. Detto costo graverà sulle ordinazioni come al punto precedente.
9. Le ordinazioni verranno effettuate, in genere, in date prefissate. I soci, di conseguenza, sono tenuti a consegnare le proprie richieste con congruo anticipo.
10. I fornitori effettueranno la consegna in un solo luogo, da definirsi volta per volta. E' compito dei soci prelevare i prodotti ordinati nel più breve tempo possibile.
E' DA ESCLUDERSI QUALUNQUE TIPO DI RESPONSABILITA' (SUI PRODOTTI, SULLA LORO CONSERVAZIONE, ECC.) DA PARTE DEL SOCIO CHE SI INCARICA DI QUESTA OPERAZIONE.
Tratto da www.retegas.org (Rete nazionale di collegamento dei G.A.S.), documentazione per la stampa:
- I gruppi di acquisto solidale non sono gruppi di risparmio, non nascono per dare una risposta diretta al problema del carovita. Il prezzo è importante, ma non vogliamo risparmiare sulla pelle di chi lavora o a danno dell’ambiente in cui viviamo noi e tutti quelli che producono.
- Ogni Gas parla a nome proprio o della retina (coordinamento su base territoriale di alcuni Gas) cui appartiene. Ogni Gas ha propri criteri per selezionare i fornitori, scegliere i modi di
consegna, stabilire con il produttore un prezzo equo. Non esiste un codice universale anche se si sono andate negli anni individuando delle linee guida sintetizzate in piccolo, locale e solidale.
- Il biologico è uno dei criteri con cui si sceglie cosa acquistare, ma non l’unico: ci sono tra gli altri il sostegno alle cooperative sociali, la quantità di imballaggio impiegata, la vicinanza
territoriale, la stagionalità, le dimensioni del produttore.
- Quella dei Gas non è una scelta pauperista, ma l’insieme di tanti piccoli comportamenti che mirano a costruire una diversa economia basata su nuove forme di solidarietà “all'esterno” con produttori che si pongono su un piano radicalmente diverso rispetto ai meccanismi tradizionali.
Si trasformano in risorse quelle che altri tendono a giudicare dis-economie: il bio con i suoi costi e rischi, il recupero di soggetti svantaggiati, il rifiuto delle opacità della grande distribuzione, un prezzo trasparente che garantisca risparmio a chi compra e dignità a chi vende.

1) Struttura organizzativa e funzionamento del GasMo
Il modello organizzativo è in continua evoluzione e può essere perfezionato strada facendo.
Per poter partecipare è necessario condividere e rispettare i principi espressi nello Statuto, fare domanda di iscrizione versando al contabile la quota associativa di 10 euro annuali e una cifra a vostra discrezione sul vostro conto personale (che sarà impiegata per i vostri ordini) durante le riunioni o le consegne. Ciò serve ad evitare che il referente debba anticipare di tasca propria l'importo che pagherà all'acquisto dei beni per conto dei soci. Periodicamente (o su richiesta) riceverete il vostro estratto conto. Il referente del produttore mette sul sito i listini al momento dell'ordine, riceve i singoli ordini dei soci, calcola l'ordine complessivo e lo comunica al fornitore, si accorda con quest’ultimo per la consegna; i soci ritireranno i prodotti nel luogo e tempo stabilito. Se l’ordine non viene ritirato nel giorno e nell’orario stabilito senza preavviso, il referente della consegna contatta la persona interessata e si mette d’accordo per il ritiro. Se comunque la merce non viene ritirata entro 7 giorni, è a discrezione del referente devolverla in beneficenza, addebitandola ugualmente al socio che la ha ordinata. Fanno eccezione i prodotti freschissimi, ad esempio la carne, che devono essere ritirati tassativamente il giorno stesso, o il referente sarà autorizzato immediatamente a darli in beneficenza.
Eventuali incongruenze nella consegna rispetto a quanto ordinato vanno segnalate al referente entro una settimana dal ritiro. Oltre questo tempo stabilito non sarà possibile fare reclami.
Alcuni prodotti (verdura, agrumi, pasta) richiedono la collaborazione di più soci al momento dell’arrivo della merce e/o per lo smistamento. Deve essere chiaro che diventare soci non significa diventare “destinatari di un servizio”, bensì venire a far parte di una rete di solidarietà; è quindi necessaria la collaborazione da parte di tutti, ognuno secondo la propria disponibilità.
Sul sito è disponibile un calendario (GasMo_Calendario_Ordini_xxxx.pdf) in cui sono elencati gli ordini previsti per ogni mese; i referenti indicheranno di volta in volta le date esatte.
Viene stilata una lista di attività/incarichi per ognuna delle quali l’assemblea stabilisce il numero di persone necessarie e revisiona l’elenco delle attività e degli incarichi.
Il documento verrà condiviso attraverso Google Drive sotto forma di un foglio “tipo excel” in cui ciascuno potrà registrare la propria attività.
A cadenza annuale l’assemblea valuta le presenze e decide per votazione la sospensione della possibilità di fare ordini per i soci non attivi.
Il socio sospeso potrà essere riammesso alla possibilità di ordinare partecipando alla vita sociale del GAS. La riattivazione sarà decisa dalla prima assemblea utile successiva alla sua richiesta.

2) Certificazione dei prodotti
E' stato deciso che sarà possibile inserire produttori bio certificati ma anche bio non certificati su fiducia, e non bio; questi ultimi due però con estrema prudenza, se vediamo che rispettano requisiti consoni ai principi del GAS. La priorità è sempre e comunque la conoscenza diretta e approfondita del produttore: senza di questa, la stessa certificazione perde di significato. Tutto questo significa che non troverete mai i prodotti di agricoltura intensiva presenti in commercio a prezzi bassissimi perché contrastano i principi del GAS, cioè di consumo critico, rispetto e solidarietà verso l'ambiente innanzitutto. Altresì non troverete prodotti che vengono dall'estero quando possono essere reperiti qui, come miele o pere o fagioli. Il principio è consumare locale, cercare nazionale, infine ricorrere all'esotico, come potrebbe essere per il caffè o lo zucchero di canna. Nei listini sarà indicato produttore, origine, prezzo, tipo di coltivazione, così che ognuno possa comprare in base alle proprie preferenze.


4) Quota associativa e dati iscrizione
La quota associativa è di 10 euro per la prima iscrizione (una sola volta) e 10 euro per il rinnovo annuale, durata iscrizione anno solare (dal primo gennaio al 31 dicembre).
Chi effettua la prima iscrizione da luglio in poi, può versare quota associativa annuale dimezzata. I dati richiesti per l'iscrizione saranno: nome completo, indirizzo, telefoni, e-mail, data iscrizione. L’informativa sul trattamento dei dati personali è disponibile sul sito. Ogni socio riceve una tessera; questa viene timbrata annualmente, riporta nome e numero di
iscrizione, e dà diritto agli sconti GasMo ove applicati. L'iscrizione va rinnovata ogni anno entro il 31/03. Chi non rinnova esplicitamente ma fa ordini nel nuovo anno, viene automaticamente rinnovato detraendo la quota dal conto, anche nel caso questo dovesse andare in negativo. A chi non rinnova esplicitamente e non ha fatto ordini verrà inviata una
e-mail di promemoria; in caso di mancata risposta entro 1 mese:
1) i soci che hanno un saldo in cassa maggiore di 0 vengono automaticamente rinnovati detraendo i 10 euro dal fondo cassa, anche nel caso questo dovesse andare in negativo; 2) i soci che hanno un saldo in cassa minore di 0, fino a un massimo di -10 euro, vengono automaticamente esclusi e lo scoperto di cassa viene addebitato al GASMO; 3) i soci che hanno un saldo in cassa negativo inferiore a –10 euro verranno contattati telefonicamente e in caso di mancata reperibilità verrà mandata una raccomandata per posta per sollecitare il reintegro dello scoperto di cassa. Sono comunque automaticamente esclusi. Sia nel caso 2 che nel caso 3, l'esclusione va comunque approvata dall'assemblea (come previsto dallo statuto), quindi nella riunione di maggio verrà sottoposto all'assemblea l'elenco dei soci da escludere. Allo scopo di agevolare le comunicazioni fra i soci, si da la possibilità a tutti di sapere chi sono i soci che abitano vicini, in modo da potersi contattare per accordi sul ritiro dei prodotti, o semplicemente per conoscersi e poter quindi socializzare. A tale scopo sono state create una ventina di zone che suddividono la città e la provincia. Al momento dell'iscrizione, il socio deve indicare sul modulo di iscrizione se da il consenso a rendere pubblico agli altri soci il suo indirizzo di residenza ed e-mail, in modo da venire inserito nell'elenco dei soci suddivisi per zona, che viene pubblicato periodicamente sulla mailing list. Per i soci già iscritti prima della suddivisione, viene richiesto il consenso tramite la mailing list, e vengono pubblicati sull'elenco solo i soci che danno espressamente il consenso.
Al momento della consegna di un prodotto, il referente specificherà nella mail di avviso sulla consegna l'elenco degli ordinanti con l'indicazione della zona di appartenenza e dell'indirizzo e-mail, e comunque ogni socio potrà consultare l'indirizzario nel caso abbia bisogno di qualcuno che ritiri per lui.


5) Ordini e pagamento
Per ordinare si usa preferibilmente la posta elettronica. In caso di impossibilità, si può comunicare l’ordine di persona durante le riunioni, oppure contattare telefonicamente il referente nel caso dia questa disponibilità. Il pagamento deve sempre essere anticipato, tramite il sistema di contabilità con proprio conto personale. A cadenza mensile il contabile calcola e riferisce il saldo di tutti i soci. In caso di saldo negativo di 50€ o superiore, il socio in difetto verrà sollecitato e tutti i suoi ordini saranno bloccati fino al ripristino di un saldo positivo. E’ attivo il conto corrente dell’associazione, codice
IBAN: IT 59 U 05018 02400 000000126718
sul quale è possibile fare versamenti con bonifico.
I soci esclusi per mancato rinnovo della quota di iscrizione hanno naturalmente diritto di ritirare l'eventuale fondo cassa residuo, oppure hanno il dovere di saldare l'eventuale scoperto se il saldo è negativo. In caso di esclusione automatica per mancata reperibilità (vedi modalità di rinnovo di cui al punto 4), l'eventuale fondo cassa sarà interamente devoluto al fondo cassa del GASMO. Analogamente, in caso di saldo negativo, la cifra necessaria per reintegrare lo scoperto sarà prelevata dal fondo cassa GASMO.


6) Statuto e codice fiscale
Esiste uno statuto regolarmente registrato. Il codice fiscale che usiamo per i pagamenti con i fornitori è 94138940369, registrato a GASMO (tutto maiuscolo).

7) Categorie di prodotti
E' stata decisa la seguente classificazione e tipologia in base ai principi di ecologia, solidarietà, decrescita:
1) Alimentazione, nell'immediato e con inserimento graduale di altri prodotti in base alla
disponibilità di nuovi referenti
2) Detergenza, in futuro od occasionale
3) Vestiario, in futuro od occasionale
Le tipologie alimentari si suddividono come di seguito elencato per priorità nutritiva (cioè al primo posto i prodotti di base sufficienti a soddisfare il 100% del fabbisogno nutritivo secondo i dati dell'American Dietetic Association ed i Dietitians of Canada) e di minor impatto ambientale. A tal proposito nella scheda e nei listini oltre ai dati del prodotto e del produttore saranno inseriti, quando possibile, alcuni indicatori di Impronta Ecologica (consumo di terreno, acqua, stagionalità, distanza dal luogo di produzione e rapporto quantità/inquinamento nel trasporto, trattamenti chimici, energia richiesta, consumo in petrolio) e le proprietà nutritive.
1A) Fresco e/o secco e/o integrale: alimenti così come ce li offre la Natura o con un solo trattamento per favorirne la conservazione (esempio: macinatura, essiccazione)
- frutta fresca o essiccata
- verdure e ortaggi
- cereali e farine (grano, mais, miglio, riso, farro, ecc)
- legumi e farine (ceci, fagioli, lenticchie, ecc)
1B) Conservati, lavorati, trattati:
- pasta
- olio
- vino, birra
- formaggio
- miele
1C) Prodotti del Commercio Equo
- caffè, the, cacao, zucchero, ecc.
1D) Prodotti occasionali che verranno segnalati il cui acquisto, gestione, distribuzione saranno effettuati liberamente solo da chi è interessato e non da un referente fisso, che si occuperà esclusivamente di generi di largo consumo. Ovviamente il pagamento non può essere effettuato con i soldi da voi versati sul GAS.
La scelta di questa modalità è stata studiata perché diversamente si avrebbe un listino molto lungo e una mole di lavoro eccessiva (rispetto alla quantità di soci soddisfatti e alla convenienza del prezzo) da parte dei volontari. Il suddividere i ruoli in più persone serve per non gravare sul tempo e la disponibilità del volontario e affinché sia facilmente possibile trovare un ricambio in caso di impossibilità o dimissioni: il principio è suddividere il lavoro in tanti compiti leggeri.

8) Ordini occasionali
In aggiunta agli ordini a calendario, i referenti possono aprire ordini occasionali, ad esempio in corrispondenza di un'offerta del produttore.
L'apertura ed i dettagli dell'ordine sono indicati come di consueto in mailing list.
Qualora un socio intenda proporre un acquisto di gruppo o comunque presentare un nuovo produttore, è invitato a contattare il Gruppo Prodotti e NON la mailing list, indicando la propria (o altrui) disponibilità a fare da referente.
Dopo aver vagliato il produttore, il Gruppo Prodotti riporterà tutte le informazioni all'assemblea dei soci. All'assemblea spetterà la decisione di approvare o meno il nuovo produttore.


9) Gruppi di lavoro
Gruppo “Prodotti”, filtro tra le proposte di soci o auto-segnalazioni di produttori che valuta, si informa e decide l'accesso o l'esclusione di fornitori i base ai principi del GAS.
Gruppo “Osservatorio prezzi”, che redige periodicamente un elenco dei prezzi di mercato: Grande distribuzione (Coop, Conad, Esselunga), NaturaSì, Bio Pomposa, Mercati Biologici, ecc. Si prevede inoltre di costituire un Gruppo “Attività” che si occupi di proporre attività culturali e sociali: gite dai produttori, conferenze e incontri divulgativi, cene, corsi di cucina alternativa, corsi di auto-produzione alimentare e detergenza, ecc.
Coordinamento itinerante. A cadenza bimestrale si tiene un incontro di approfondimento sui temi e le attività del GasMo: una sorta di comitato direttivo allargato e partecipato, anche in preparazione delle consuete riunioni del lunedì. L’incontro è itinerante perché si svolge ogni volta a casa di un socio diverso; chi intende dare disponibilità per ospitare un incontro può comunicarlo al presidente, che terrà una lista in ordine di adesione. Una decina di giorni prima della riunione mensile, viene pubblicato l’ordine del giorno dell’incontro di coordinamento e l’indirizzo dell’ospite: potrà partecipare chiunque sia interessato, compatibilmente con lo spazio a disposizione. Almeno un membro del direttivo sarà sempre presente per dare continuità organizzativa. È consuetudine che l’ospite offra ai partecipanti una torta di cortesia (o equivalente!). Questi incontri sono un modo per partecipare in prima persona all’attività organizzativa, ma anche e soprattutto un modo per conoscerci meglio, che è il grande valore aggiunto nel far parte di un GAS.


10) Mailing-list
Ogni socio viene iscritto d’ufficio alla mailing-list dell’associazione, con l’indirizzo e-mail fornito al momento dell’iscrizione. E’ naturalmente possibile disiscriversi, anche se è sconsigliato in quanto la lista è lo strumento di comunicazione ufficiale dell’associazione.
Gli usi della mailing-list sono i seguenti:
- Informazione e segnalazione: il Direttivo e i referenti avvisano i soci di assemblee, aperture
ordini, date di consegna, ed altri appuntamenti; saranno inoltre comunicati i verbali delle assemblee, la situazione contabile ed eventuali altri documenti importanti.
- Comunicazione e dibattito: i soci possono comunicare fra di loro senza dover necessariamente conoscere gli indirizzi e-mail; è così possibile accordarsi su condivisione di ordini, ritiro di prodotti, etc; discutere su qualunque argomento riguardante il GasMo che non si è potuto affrontare in una riunione o che necessita approfondimento.
Dopo queste premesse, alcune brevi linee guida:
- Per scrivere un messaggio sulla lista occorre essere iscritti all’associazione; è sufficiente
scrivere una mail indicando come destinatario gasmo@googlegroups.com
- Rispondendo ad un messaggio della lista, si raggiunge il solo mittente; nel caso si voglia che tutti i soci leggano la risposta, indicare come destinatario gasmo@googlegroups.com
- L’uso della lista è incoraggiato per tutti i soci: comunicare è importante per l’associazione, e la lista è lo strumento naturale di integrazione alle riunioni.
- Usate la lista con buon senso. Ogni messaggio che scrivete arriva a tutti i soci - attualmente più di cento persone, numero in costante aumento!
·  Scrivete solo messaggi pertinenti all’attività del GasMo e di interesse comune
·  Evitate se possibile di inserire allegati
·  Evitate di inoltrare messaggi da altre liste o appelli vari, a meno che non siano pertinenti


11 ) Gestione sconti autoraccolta
Ai soci e alle socie che partecipano all'autoraccolta viene applicato lo sconto fino a costo zero dei prodotti ordinati, inoltre viene rimborsato il viaggio. Dopo queste operazioni, l'eventuale sconto residuo sarà distribuito tra tutti gli altri soci/e ordinanti in proporzione all'entità dell'ordine. I soci e le socie che partecipano all'autoraccolta possono dare diversa indicazione (es. lasciare l'avanzo in denaro al produttore o altre proposte, dichiarate con anticipo al referente).

12) Contatti GasMo:
Sito web: http://www.gasmo.it
E-mail ufficiale per tutti: gasmo.info@gmail.com
Indirizzo sede: Casa per la Pace, via Ganaceto 45, 41100 Modena
Telefono sede: 059-219738
Le riunioni sono il primo e il terzo lunedì di ogni mese alle ore 21. Generalmente la prima riunione è di carattere organizzativo, mentre la seconda di carattere culturale.
Si può telefonare in sede al numero di cui sopra in queste occasioni.